loading

Caricamento...

Warning: detected different language in your browser. We recommend you go to the .com      
 
  • ×

    Registrazione

    Registrati ora e approfitta dei vantaggi
    seleziona un opzione
     
    Inserire una nominativo di riferimento
    Indirizzo email richiesto
    Inserire almeno 8 caratteri

    Ai sensi dell’art. 13 del d. lgs. 30 giugno n. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali"), la presente informativa descrive le modalità con cui Arredo3 tratta i dati personali degli utenti ricevuti tramite il suo sito Internet (il “Sito”) e altri mezzi.



    ×

    Registrazione

    Registrati ora e approfitta dei vantaggi





 
La Storia di Arredo3 inizia grazie all'intraprendenza e al coraggio di 3 amici che, forti di una solida esperienza maturata nel campo della produzione di mobili per cucina, decidono di dare vita alla propria personale avventura imprenditoriale e fondano quella che a passi piccoli ma decisi è diventata l'azienda che da 30 anni anima il cuore pulsante di ogni casa: la cucina.


1984 - Tutto ha inizio nel 1984, lo stesso anno in cui Maradona esordisce nel Napoli e la Apple commercializza il suo primo Mac: a Resana, nella campagna trevigiana, in un piccolo laboratorio artigianale, Ivano, Aldo e Franco realizzano il primo modello di cucina, la Serie 70.

1986 - Dopo soli due anni la neonata attività artigiana manifesta già l'esigenza di affiancare allo stabilimento produttivo un primo spazio commerciale: è lo stesso anno in cui in Italia nasce Dylan Dog e oltreoceano Mike Tyson conquista per la prima volta il titolo di campione del mondo dei pesi massimi. Anche Arredo3 si appresta ad affrontare una grande sfida, cioè è il primo vero trasloco, la prima tappa di un processo di crescita destinato a non fermarsi.

1988 - Nell'anno in cui a San Remo Massimo Ranieri vince la 36esima edizione del Festival con "Perdere l'amore" e Senna è campione del mondo di Formula 1 con la McLaren, a Trebaseleghe c'è aria di cambiamento. Le esigenze produttive sono cresciute e Arredo3 si sposta di nuovo e approda a Morgano in un'area di 2.800 mq, il primo capannone di proprietà, frutto di un lavoro tenace e primo vero motivo di orgoglio.

1996- Con il passare del tempo il mercato si rivela sempre più ricettivo ed esigente, il circolo virtuoso della buona reputazione ha ormai innescato quello delle vendite e Arredo3 si attrezza come meglio sa fare: rimboccandosi le maniche e dotandosi degli strumenti richiesti dai clienti, cioè dei primi cataloghi fotografici e listini. Mentre oltre oceano Michael Johnson stabilisce il nuovo record mondiale correndo i 200 metri in 19.32, anche Arredo3 supera ancora una volta i propri limiti e si insedia nell'attuale sede di Scorzè, occupando un'area di 50.000 mq.

1999 - La seconda generazione fa il suo ingresso in azienda nella persona di Daniele. A lui seguono a stretto giro Jessica e Alberto, confermando le solide fondamenta familiari dell'azienda e il sincero legame di amicizia che unisce i soci fondatori. Si tratta di un nuovo stimolante punto di partenza, perché Arredo3 può ora contare su un motore potente e affidabile, il proprio capitale umano: la squadra è motivata e tenace, ma soprattutto unita nell'intraprendere un percorso tanto faticoso quanto ricco di soddisfazioni.

2012 - Da solo un anno l'azienda si è dotata di un proprio Reparto di Veniciatura che permette di soddisfare in modo puntuale la crescente richiesta di laccato e già un nuovo progetto prende forma: uno showroom di oltre 3.000 mq che espone i modelli delle collezioni Classico, Moderno e Giorno oltre ad Arredo3 Lab, la fucina creativa dove l'idea diventa progetto e il progetto prende forma, dando un'anima allo spazio: è in questo contesto che nascerà la fortunata Kalì.

2014 - Qualche testa è diventata brizzolata e se da una parte c'è chi si aggiudica il titolo di "Prima pensionata Arredo3", dall'altra arriva il "Primo nipotino Arredo3". L' azienda festeggia il 30esimo anniversario di attività, ma i valori che la muovono non sono mai cambiati. Molti dipendenti sono cresciuti insieme all'azienda e oggi affiancano all'impegno di sempre una professionalità matura.