Arredo3 Glossario
Giugno 2017

Glossario termini tecnici cucina: un aiuto al fai-da-te

Inviato da edstema il 13 Giugno 2017

Scegliendo una cucina o un mobile per la tua casa, ti sarà capitato di trovarti di fronte a termini tecnici del mondo dell'arredamento. Per aiutarti nel design fai-da-te della tua nuova cucina, oppure per la sua manutenzione, abbiamo preparato per te un glossario sui materiali più diffusi in cucina.

 

1. Pannello nobilitato melaminico

Pannello in truciolare le cui facce sono state rivestite da fogli di carta impregnata di resine melaminiche.

 

2. Pannello truciolare

Composto dagli scarti della lavorazione del legno e dalle ramaglie residue degli alberi, con particelle di legno pressate ed incollate tra loro. Viene comunemente impiegato previa impiallacciatura, nobilitazione con carta melaminica o rivestimento con PVC o laminato. Il pannello in truciolare ha un’ottima stabilità ed è perfetto per l’impiego su grandi superfici dove il legno massello potrebbe avere problemi di planarità. È inoltre molto leggero e i materiali con cui viene normalmente rivestito garantiscono una resistenza all’acqua. Non resiste però all’umidità.

 

3. Pannelli MDF

La sigla MDF sta per pannello di fibre a media densità ed è composta da ramaglie e scarti di lavorazione del legno. Si tratta quindi di un materiale relativamente ecologico. I pannelli MDF sono composti da fibre di legno legate tra loro con collanti termoindurenti. Questo materiale ha ottima stabilità e compattezza lungo i bordi. Hanno però scarsa resistenza all'umidità.

 

4. Pannello multistrato

Composto da cinque o più strati di legno disposti con le fibre incrociate e fissati tra loro con collanti resistenti all’acqua e all’umidità.

 

5. Laminato

Composto da resine fenoliche e melaminiche incollate tra loro in modo tale da formare fogli di circa 0,6 mm. Il suo utilizzo è nel rivestimento dei pannelli legnosi. Quando lo spessore delle resine di supporto è maggiore di 1 mm, allora si può parlare di laminato stratificato.

 

6. Laminato HPL

HPL sta per High Pressure Laminates o laminato ad alta pressione; secondo la norma EN 438/1 che definisce la loro grandissima durezza e resistenza al graffio, all’usura, all’urto, agli agenti chimici, al fuoco. Per questi motivi sono particolarmente consigliati per i top.

 

7. Piallaccio

Viene chiamato anche “tranciato” ed è un sottile foglio di legno (circa 0,6 mm) ottenuto attraverso la tranciatura dei tronchi. Comunemente utilizzato per rivestire vari pannelli legnosi (MDF, truciolare, legno massello ecc), poi detti impiallacciati.

 

8. PVC

Il cloruro di polivinile è un materiale plastici diffusissimo nel mondo dell'arredamento, perché riveste sia elementi strutturali che antine, si può colorare e può imitare le venature del legno. Non resiste bene a temperature elevate.

 

9­. Frontali e ante in acrilico

Le ante in acrilico sono costituite da un supporto truciolare, rivestite internamente con metacrilato di spessore 1,4 mm con finitura gloss e internamente con polistirene di spessore 1,2 mm. Questo materiale risulta quasi uguale alla finitura laccata lucida. Non ingiallisce e resiste bene al sole e all'umidità. Non utilizzare acetone, inchiostro ed etile-butile acetato.

 

10. Alkorcell

È fatto da una foglia decorativa per uso interno a base polipropilene (PP) priva di componenti alogeni, plastificanti, e formaldeide, ideale per il rivestimento di superfici a base legno. La foglia viene nobilitata a retro con un primer e incollata con colle a dispersione o termofusibili o a solvente.

 

11. Acciaio inox

Resiste alla corrosione e agli agenti chimici. A conferire questa resistenza è il cromo, che non deve essere inferiore al 12%. La dicitura “acciaio inox 18/10” significa che il materiale ha il 18% di cromo e il 10% di nichel. Essendo altamente igienico viene utilizzato molto per pentole, lavelli e piani di lavoro).

 

12. Bugna

Pannello centrale di un’anta costituito generalmente in truciolare impiallacciato o rivestito.

 

13. Carta melaminica

Carta impregnata di resine melaminiche; può essere colorata o imitare le venature del legno. Viene impiegata per il rivestimento dei pannelli di truciolare: i cosiddetti pannelli nobilitati melaminici.

 

14. Telaio

Struttura portante piena realizzata unendo quattro o più listelli.

 

15. Vetro temperato

Vetro con particolare durezza e resistenza agli urti ottenute attraverso la tempra (trattamento ad elevate temperature di oltre 650°C con successivo brusco raffreddamento).