Stile Urban Jungle: quando la giungla arriva in città

Stile Urban Jungle: quando la giungla arriva in città
6 Maggio 2021 Prodotto

Complici l'avvicinarsi dell’estate e la voglia di viaggiare, avvertiamo chiaro il desiderio di rinnovare gli ambienti e di renderli il luogo perfetto per rilassarci e rigenerarci: ecco qualche consiglio per personalizzare in chiave Jungle le vostre cucine e living Arredo3.

Lo stile Jungle - o Urban Jungle - aveva fatto capolino tra riviste, influencer e collezioni già da qualche tempo: in linea con le scelte di sostenibilità e in risposta al desiderio di riappropriarci del contatto con la natura, adesso ha definitivamente preso piede. La sua evoluzione ha dato vita a numerose varianti, alcune piuttosto eccentriche e altre più Botanical, ciascuna declinabile e adattabile ai differenti ambienti, per poter rispecchiare la personalità di chi li abita.  

Protagoniste assolute sono le piante, meglio se numeroseimponenti e di tipi diversi, da utilizzare come veri e propri complementi d’arredamento. I benefici sono assicurati: oltre a rilassarci e rigenerarci, favoriscono la salubrità degli ambienti. Per questo motivo sono adatte non solo al conviviale living, ma anche a zone della casa molto vissute come la cucina, la camera e il bagno.  

Se non abbiamo molta luce e grandi spazi a disposizione, possiamo scegliere piante di piccole dimensionigrasse rampicanti, e posizionarle ad altezze diverse o in sospensione, sfruttando dei ganci fissati al soffitto o scale e sgabelli decorativi. Questa soluzione è perfetta per ambienti come la cucina e il living, che tipicamente dispongono di mensole o piani d’appoggio posti a diversi livelli.  

Se gli spazi ce lo permettono, optiamo per piante di medie o grandi dimensioni: l’ideale è collocarle a terra, in vasi di juta o ceramica, raggruppandone tre o quattro, così da ottenere veri e propri angoli verdi. Le piante da interni di grande impatto visivo e perfette per il trend Jungle, sono il Ficus Lyrata, piuttosto esigente in termini di acqua e luce, la Monstera Deliciosa e la Strelitzia Nicolai che necessitano di una buona esposizione, la Kentia, il Ficus Elastica, la Zamioculcas e la Sansevieria che invece, sopravvivono anche in ambienti poco luminosi e non hanno bisogno di molta acqua. 

Un altro elemento immancabile nello stile Jungle è la carta da parati: con motivi tropicali o fantasie animalier dai colori vivaci, con motivi vegetali o nelle rilassanti sfumature del verde su fondo bianco. Le stesse fantasie possono essere riportate anche su stampe e quadri, da posizionare in gruppi compositi nella zona living o in camera.  

In linea con la naturalità di questa tendenza, l’abbinamento ideale è con materiali come il vimini, il rattan, il bamboo o il legno: quest’ultimo, in particolare, data la sua estrema versatilità può essere declinato in tutti gli ambienti, nei complementi come tavoli o le sedie, o per soluzioni più complete in cucina e nel living.

La stessa genuinità è presente anche nella scelta dei tessuti per divani, cuscini e tende, da preferire in cotone e in lino. La palette cromatica, sicuramente predominata dal verde, prevede l’accostamento di nuances più soft come il beige e il cipria, o di colori più contrastanti come il blu, il giallo o l’arancione.  

Altre news

24 Settembre 2021 Eventi
21 Settembre 2021 Eventi
16 Settembre 2021 Corporate